Il Giornale della Bellezza

il Network

Da sempre il mascara è uno dei cosmetici più importanti presente all’interno dei beauty-case di tutte le donne. In commercio ne esistono davvero tantissimi e ottenere ciglia più lunghe e voluminose è il sogno più ambito non soltanto dalle beauty addicted.

Storia del mascara:

Il termine mascara deriva da maschera. Nasce nel 1913 dall’idea di un chimico T. L. Williams, che lo inventò per la sorella Mabel. Questo primo mascara era composto da polvere di carbone e vasellina allo stato gelatinoso. Le prove furono un successo tanto che Williams adattò il suo laboratorio alla produzione del cosmetico iniziando così a venderlo sia localmente che via posta. Ovviamente l’idea fu un successo e il prodotto venne chiamato Maybelline in onore della sorella (Mabel + la parte finale di “vaseline”= Maybelline) Da un’ispirazione, da un idea T.L. Williams fonda la compagnia Maybelline, che diventerà una azienda leader del settore beauty.

Un buon mascara è sinonimo di make-up curato e quasi completato, a tal proposito L’Oréal nei prossimi giorni lancerà un mascara che promette occhi da cerbiatta, non possiamo quindi non presentarvi in anteprima Bambi Eye, il nuovo mascara L’Oréal, che promette occhi da cerbiatta sin dalla prima applicazione. Il brand promette ciglia volumizzate e incurvate all’istante, per un effetto “occhi grandi”

Descrizione. L’Oréal definisce lo scovolino esclusivo in quanto possiede, un pennello in feltro con impugnatura ruvida per facilitare l’applicazione.
Le setole sono un amplificatore di sguardo: mentre le setole corte al centro catturano tutte le ciglia e le incurvano, quelle lunghe ai lati danno volume e allungano ogni ciglia.
Si dice che la formula sia estremamente leggera ed extra-black, che dona un effetto velluto a lunga durata per un istantaneo effetto ciglia finte.
“Si sa che il mascara trasforma gli occhi, ma adesso potrà cambiare anche lo sguardo! Lo amo, amo, amo!” Val Garland, L’Oréal Paris Global Make-up Artist

Lascia un commento