Il Giornale della Bellezza

il Network

Novità

Anche La Sicilia partecipa alla campagna solidale Bold is Beautiful di Benefit Cosmetics

Sopracciglia solidali per contribuire all’empowerment femminile

Per tutto il mese di maggio torna Bold is Beautiful, la campagna di Benefit Cosmetics, in cui l’epilazione delle sopracciglia nei Brow Bar Sephora diventa non solo un gesto di bellezza ma anche di solidarietà. Bold is Beautiful nasce per sostenere due associazioni : D.i.Re Donne in rete contro la violenza, la rete nazionale dei centri antiviolenza, e Mamme a Scuola Onlus – per trasformare la vita di migliaia di donne.

L’intero incasso del servizio sopracciglia per tutto il mese di maggio in 80 Beauty Store Sephora che ospitano l’iconico Brow Bar di Benefit sarà infatti donato a:

  • i.Re Donne in rete contro la violenza, che riunisce 80 organizzazioni di donne che gestiscono 117 centri antiviolenza e 90 case rifugio, per sostenere i percorsi di fuoriuscita dalla violenza per donne e bambini/e,
  • e a Mamme a scuola, per sostenere l’apprendimento della lingua italiana e far uscire dall’isolamento le mamme immigrate a Milano e aiutarle a integrarsi nella comunità locale, sociale e lavorativa.

In Sicilia partecipano alla campagna anche i Brow Bar Sephora di Palermo e di Catania.

Bold is Beautiful nasce nel 2015 negli Usa da un’idea delle fondatrici di Benefit Cosmetics Jean & Jane Ford per ringraziare le donne che erano state e sono le artefici del successo dell’azienda dal 1976 ad oggi. Quest’anno la campagna, che si svolge contemporaneamente in 21 paesi del mondo, si propone l’ambizioso obiettivo di raccogliere la somma record di 6 milioni di dollari, che saranno investiti come sempre interamente a sostegno di associazioni che promuovono l’empowerment delle donne.

In Italia, dove Bold is Beautiful è giunta alla sua terza edizione, la cifra totale raccolta finora è stata di ben € 417.163. Per l’impegno a sostegno di D.i.Re Benefit ha inoltre ricevuto l’anno scorso dalla Fondazione Sodalitas il Premio Speciale “Contro la violenza sulle donne”.

 

Lascia un commento