Il Giornale della Bellezza

il Network

Brand Finance, lo studio londinese, come ogni anno ha pubblicato la classifica dei brand di abbigliamento di maggiore valore al mondo. Anche per il 2019 al primo posto si riconferma Nike, mentre il primo marchio italiano è Gucci che si colloca al nono posto perdendo una posizione rispetto allo scorso anno.

Nella top ten mondiale. Gucci, la griffe italiana della doppia G, si riconferma anche quest’anno fra i primi dieci brand di maggior valore a livello internazionale secondo Brand Finance. Seppur passa dalla ottava posizione del 2018 alla nona, il brand è in crescita registrando un +19% con una valutazione stimata a 10,1 miliardi di dollari. Gucci sta vivendo una vera e propria rinascita, con risultati da record anche dal punto di vista finanziario.

Gucci a sostegno delle comunità locali. Dopo le accuse di razzismo sui social che negli scorsi mesoi avevano portato al ritiro dal mercato di un maglione della collezione autunno inverno 2018, il brand passa ai fatti mostrandosi attento alle problematiche sociali. Infatti, la casa di moda italiana ha presentato il programma globale Gucci Changemakers che prevede un fondo di 5 milioni di dollari per le comunità locali in diverse città del Nord America. L’obiettivo è instaurare legami duraturi e creare opportunità nella comunità afro-americana, finanziare borse di studio per giovani talenti nell’industria della moda in Nord America e avviare anche attività di volontariato all’interno delle rispettive comunità.

Nella lista anche altri brand italiani. Fra i 50 marchi di maggiore valore si trovano anche altri marchi italiani oltre a Gucci. Si tratta di Prada, che si trova al 16esimo posto salendo di due gradini rispetto allo scorso anno che la vedeva al 18esimo posto. A seguire ci sono Armani, al 23esimo, Bulgari al 31esimo, Valentino al 36esimo, Bottega Veneta al 43esimo e Ferragamo al 44esimo.

Lascia un commento