Il Giornale della Bellezza

il Network

Ottobre è il mese della prevenzione del tumore al seno e ogni anno The Estée Lauder Companies Italia e AIRC promuovono la campagna di sensibilizzazione Breast Cancer Campaign,  illuminando di rosa i monumenti più noti e rappresentativi di oltre 70 nazioni per accendere i riflettori su un tema di grande rilevanza sociale.

Quest’anno per dare il via ufficiale alla campagna globale contro il tumore al seno simboleggiata dal Nastro Rosa, la città selezionata è stata Roma, il monumento elegantemente illuminato di rosa è stato il Foro Romano nel Parco archeologico del Colosseo.

Purtroppo solo in Italia, il tumore al seno colpisce 1 donna su 8 nell’arco della vita e rappresenta la neoplasia più frequente, con circa 52.300 nuove diagnosi ogni anno nella popolazione femminile (fonte dei dati: “I numeri del cancro in Italia 2018”, di AIOM, AIRTUM, Fondazione AIOM, PASSI).
“Con questo gesto così simbolico e carico di significato vogliamo ricordare il nostro impegno al fianco dei ricercatori e testimoniare il nostro sostegno alle donne che stanno affrontando un tumore al seno”, dichiara Niccolò Contucci, Direttore Generale di AIRC.

“Oggi ricevere una diagnosi fa meno paura, perché grazie ai progressi della ricerca la sopravvivenza a cinque anni è aumentata fino all’87%, ma non possiamo fermarci qui: dobbiamo sostenere con continuità i ricercatori che lavorano per trovare risposte anche per le donne che affrontano le forme più aggressive di tumore del seno”.

“Sono particolarmente orgoglioso di comunicare questa iniziativa; per il primo anno, infatti, dopo aver illuminato in rosa importanti monumenti e istituzioni Milanesi, abbiamo deciso di rendere ancora più significativo questo gesto spostandoci nella Capitale.” – afferma Edoardo Bernardi, Amministratore Delegato e Direttore Generale di The Estée Lauder Companies Italia – “È importante sensibilizzare la popolazione di tutta Italia riguardo al tema della prevenzione e della cura perché, purtroppo, come ricorda il messaggio della Breast Cancer Campaign 2018, il tumore tocca tutti noi ed è per questo che abbiamo pensato di rendere itinerante e sempre più significativa l’illuminazione.”

“Che la cultura e con essa la Bellezza in senso lato possano avere una grande ricaduta a livello sociale, aiutando a lenire le sofferenze di qualsiasi genere e insieme sviluppando la capacità di vivere ed esprimere emozioni, è ormai cosa risaputa e provata anche scientificamente”, afferma Alfonsina Russo, Direttore del Parco archeologico del Colosseo. “Ma il Patrimonio culturale ed in particolare il Colosseo, per la sua rappresentatività, svolge anche una funzione iconica, in grado di attirare l’attenzione su malattie particolarmente diffuse ma controllabili grazie alla ricerca scientifica di settore e alla prevenzione”.

Bellezza e salute, un connubio perfetto, ma per risplendere al meglio è importante far si che la prevenzione assuma un ruolo fondamentale nella vita di ognuno di noi.

© Riproduzione Riservata

Lascia un commento